Cristoforo Colombo e un mare di sciocchezze

L’ipocrisia del politically correct di qua e di là dell’ Atlantico chiama a “condannare” Cristoforo Colombo per gli eventi storici che hanno portato alla definizione della nazione Americana. E’ una “sinistra” perdente che promuove processi per non processare se stessa. Il valore dell’indipendenza del pensiero.

di Fabrizio Salmoni

Sono sempre stato un sostenitore, nel pensiero e nei fatti della mia vita, dell’indipendenza di giudizio: un’arma formidabile, insieme alla cultura, per l’emancipazione individuale e collettiva. L’indipendenza della mente permette di distinguere buona parte delle verità oggettive dal flusso di immondizia mediatica e ideologica che ci frastorna quotidianamente, permette di leggere tra le righe, di capire quali e quante balle ci raccontano, di avere un proficuo approccio all’interpretazione della realtà.

Questa del “perfido Colombo” schiavista, assassino ecc. è l’ennesima bufala del politically correct, un espediente della “sinistra” parolaia per coprire vuoti di conoscenza e di analisi, per perpetuare il predominio dell’opinione ingessata e delle idee vacue sul bisogno di capire e studiare la realtà, passata, Leggi il resto dell’articolo

Processo Numa vs. Maverick. Primo round

 Maverick e la “scorta popolare”

La prima udienza del processo intentato da Massimo Numa, il cronista de La Stampa BEN NOTO per i suoi articoli velenosi sulle lotte sociali, contro Maverick per averlo definito “famigerato” in un articolo di cronaca giudiziaria del 2013, si è fermata alla costituzione delle parti e al rinvio al 27 novembre, ore 9,30, aula 86 del Tribunale di Torino. Leggi il resto dell’articolo