Per ricordare Tonino Miccichè

Miccichè

A 40 anni dalla sua uccisione, chi era con lui allora vuole rinnovarne la memoria e l’esempio.

Tonino Miccichè, nato a Pietraperzia in provincia di Enna, emigrato a Torino alla fine degli anni Sessanta, è stato operaio Fiat, dirigente di Lotta Continua e del Comitato per la casa nel quartiere Falchera di Torino. Ha vissuto gli ultimi mesi della sua vita assieme alle centinaia di famiglie operaie che chiedevano il diritto a una casa decente e che tennero in scacco tutti i poteri cittadini dal Novembre 1974 all’agosto 1975 con il supporto delle organizzazioni rivoluzionarie.

Lo chiamavano affettuosamente “il sindaco della Falchera”: era lui infatti che trattava con le autorità, che assegnava provvisoriamente gli alloggi a quanti andavano a occupare, era lui che risolveva i mille problemi quotidiani che nascevano dalla convivenza di tante persone, assegnatari e occupanti. Leggi il resto dell’articolo

Annunci