Per non dimenticare. In memoria di Pietro Bruno

pierobrunoIl 22 novembre 1975 si svolge a Roma una grande manifestazione per chiedere il riconoscimento da parte dell’Italia della Repubblica Popolare dell’Angola, appena liberatasi dal colonialismo portoghese. Mentre il corteo si snoda per va Labicana, una decina di manifestanti si stacca, all’altezza dell’Ambasciata dello Zaire, con l’intenzione di compiere un’azone dimostrativa contro un regime attivo nell’aggressione imperialista in Angola.  Appena affacciatosi in largo Mecenate, il gruppo ha chiaro sentore d’ una trappola.

Dopo aver lanciato alcune molotov per coprirsi la fuga, i giovani iniziano a correre. Contro di loro poliziotti e carabinieri scatenano un vero e proprio tiro al bersaglio.  Piero Bruno, 18 anni, studente dell’ITIS Armellini e militante di Lotta Continua, Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Interstellar e i fantasmi del nostro futuro

InterstellarUn film che è il manifesto delle ipotesi scientifiche più avanzate. Una prospettiva plausibile di futuro dell’umanità su una Terra destinata alla catastrofe ambientale. Un’interpretazione scientifica dei fenomeni “paranormali”.

 

Con qualsiasi occhio lo si voglia guardare, questo Interstellar prende e affascina. Si è detto che continui la strada di Odissea nello Spazio ma è veramente di più: è più scienza che fantascienza (il soggetto è del fisico Kip Thorne) e non percorre i significati esoterici di quello; è messaggio di emergenza ambientale; è verosimile conferma, in chiave universale, del mito della Frontiera americana; è annuncio, e allo stesso tempo speranza, che le nuove teorie su natura e composizione dell’universo abbiano qualche concretezza e si colleghino in qualche misura alle leggi della Relatività. Teorie che, nella loro immensità prospettica, nel film tengono conto ugualmente dei due principi base su cui, secondo l’autore e regista Christopher Nolan (Il Cavaliere Oscuro-Il ritorno), non si transige: la legge di Gravità e l’amore inteso come insieme dei sentimenti umani ( dolore e angoscia del distacco, affetti famigliari, abnegazione e disponibilità al sacrificio per la sopravvivenza della specie, profonda curiosità per l’ignoto).

Il film prende l’avvio dalla condizione ambientale del pianeta Terra ormai allo stremo, devastato da tempeste di sabbia che soffocano il respiro e la natura in uno scenario spettacolare ispirato alla Dust Bowl di Steinbeck, e la manifestazione di presunti fenomeni paranormali sottoforma di messaggi variamente cripati nella stanza della piccola Murph (a 13 anni una già bravissima Mackenzie Foy), figlia dell’ex pilota-astronauta (il migliore, ovviamente) Cooper*. I messaggi Leggi il resto dell’articolo

Una Tshirt di Bianca

 

TshirtBianca L’ idea nata per ringraziare per la partecipazione ai funerali di Bianca Guidetti Serra si è concretizzata con la realizzazione di 28 T shirts con l’immagine in toga di una giovane Bianca, e la riproduzione sottostante di un estratto da una sua citazione. La firma in rosso completa l’immagine. La Tshirt è destinata a valorose donne-avvocato e a donne resistenti che seguono l’esempio di Bianca nella professione o nell’impegno sociale. Finora l’hanno ricevuta:

Avv. Valentina Colletta . Penalista specializzata in problemi carcerari, tossicodipendenze e immigrazione. Ha fatto parte del collegio difensivo al maxiprocesso contro i No Tav.

Avv. Michela Malerba. Penalista, membro del Direttivo del Consiglio dell’Ordine torinese.

Avv. Giusi Mele. Civilista specializzata in diritto di famiglia e minorile; da anni consulente della Casa della Donna di Torino ed esponente dell’Associazione Giuristi Democratici di cui faceva parte Bianca.

Avv. Cristina Patrito. Penalista specializzata in reati ambientali. E’ stata parte civile in processi per abusi edilizi e per reati nello smaltimento dei rifiuti. Ha fatto parte del collegio difensivo al maxiprocesso contro i No Tav.

Avv. Michela Quagliano. Penalista, appassionata di diritti, si è occupata, tra l’altro, di questioni di genere e di bioetica. È stata consigliera del c.d.a. della Fondazione dell’Avvocatura Torinese Fulvio Croce; dal 2015 è Presidente dell’Associazione Giuristi Democratici.

Avv. Barbara Spinelli. Penalista di Bologna specializzata in reati contro l’infanzia. Un settore particolarmente caro a Bianca.

Avv. Emma Vercellone. Già sostituta di Bianca, ora avvocato specializzata in diritto di famiglia e minorile.

Avv. Alida Vitale. Civilista, specializzata in diritto del lavoro, sempre e solo dalla parte di lavoratrici e lavoratori. Consigliera di Parità della Regione Piemonte.

Alessandra Algostino. Docente di Diritto Costituzionale, coniuga studio, insegnamento e militanza. Attiva sui temi dei diritti, dei migranti, del Movimento No Tav e della democrazia.

Chiara Appendino. Consigliere 5 Stelle al Comune di Torino. Particolarmente agguerrita in Sala Rossa, è presenza ostica per il sindaco Fassino. Voci non ufficiali la indicano come prossima candidata 5S a sindaco di Torino. Recentemente si è interessata alla vertenza sindacale ai Mercati Generali.

Alessandra Cecchi con Delia Bellanova, Gioconda Ciciriello, Giancarla Rotondi, Rosa Ugolini, organizzatrici della prima celebrazione di Bianca per Una Montagna di Libri 2015 a Bologna. Alessandra Cecchi è anche promotrice del blog Un Percorso lungo un Secolo, dedicato a Bianca.

Haidi Gaggio Giuliani. Mamma di Carlo Giuliani, assassinato dai Carabinieri nel corso di una manifestazione di protesta durante il G8 di Genova 2001. Parlamentare indipendente candidata da Rifondazione comunista nei due anni del Governo Prodi. Ha rinnovato il suo impegno contro i progetti di Alta Velocità.

Carla Gobetti. Direttrice “storica” del Centro Studi Piero Gobetti, amica e collaboratrice di Bianca, attualmente Presidente Onorario del Centro Studi. 

Santina Mobiglia. Insegnante, esperta di editoria, biografa di Bianca.

Patrizia Moretti Aldrovandi. Mamma di Federico Aldrovandi, ucciso di botte dalla Polizia, impegnata nella dura lotta per far individuare e punire i colpevoli.

Licia e Claudia Pinelli. Moglie e figlia di Giuseppe Pinelli.

Cecilia Strada. Presidente di Emergency.

Frida Tomizzo. Assistente sociale, membro del direttivo dell’Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie (ANFAA), di cui faceva parte anche Bianca. Con lei ha condotto molte battaglie sulle leggi per l’adozione e per il diritto all’assistenza per i non autosufficienti.

 CeciliaStradaCecilia Strada

Attiviste, militanti del movimento valsusino contro la Torino-Lione:

Doriella Cavazzini

Maria Chirio

Barbara Debernardi

Nicoletta Dosio

Marisa Meyer

Bianca Riva

Chiara Sasso

Doriana Tassotti  

 

Naturalmente niente Tshirt assegnate all’Istituto Storico della Resistenza torinese per l’ assenza totale ai funerali di Bianca e per i comportamenti dei membri del Direttivo nei confronti della famiglia.