Sanna denuncia Maverick

Il ben noto (in Val Susa) ex vicequestore Salvatore Sanna, promosso Questore a Forlì per i meriti acquisiti in servizio contro i valsusini, ha denunciato Fabrizio Salmoni, cofondatore del TG Maddalena e titolare di questo blog, per diffamazione aggravata, un reato che prevede da sei mesi a tre anni di reclusione. L’oggetto della denuncia è un articolo di un anno fa  in cui si citava l’episodio dello sgombero di Venaus che vide il Sanna protagonista sulla ruspa e un episodio minore avvenuto in Clarea proprio l’8 Dicembre Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Un’ordinaria giornata No Tav

Presidii a Chiomonte e in Clarea per la ministrona Cancellieri che rinuncia alla visita. Bandiera NoTav sul Municipio di un sindaco che non interessa a nessuno.

Non è stata una giornata epica per il movimento No Tav ma ha avuto dei bei riscontri. Intanto la ministrona Cancellieri non è venuta in Valle, e questo è già di per sé un buon risultato. La Valle è stata presidiata dai valsusini. Inoltre, con la mobilitazione di giorno feriale si è costretta la Questura a gonfiare il dispositivo di sicurezza che è servito a tenere a bada i manifestanti divisi su due fronti: il Municipio di Chiomonte e la Val Clarea sotto le reti.

Al Comune, l’ex fascista Pinard avrebbe voluto ospitare la ministrona per dimostrare che lo Stato non lo abbandona e invece ha avuto l’ennesima prova che di lui lo Stato se ne frega come di tutti quei fresconi che avevano abboccato alle panzane di Virano  sulle compensazioni e sul lavoro alle ditte della Valle. Infatti dopo le recinzioni alle ditte fallite, zero altre commesse e ben due chiomontini assunti a termine presso il cantiere. CVD. Leggi il resto dell’articolo

Dentro Sandy

Un’emergenza ambientale vissuta direttamente rivela problemi comuni alle attuali società occidentali. Le caratteristiche americane della gestione dell’emergenza e il ruolo dei media. I pericoli incombenti.

 Il volo Lufthansa da Francoforte è l’ultimo ad atterrare all’aeroporto J.F. Kennedy. Subito dopo lo stesso aeroporto chiude per almeno due giorni. Sono le 22 di Sabato 27 Ottobre. A quell’ora Manhattan è già bloccata per disposizione del sindaco Bloomberg: chiusa la subway, fermi i trasporti pubblici, ordine di evacuazione per le aree costali, molti negozi chiusi anticipatamente, tunnel e ponti chiusi. A prima vista, il tempo non sembra così minaccioso: c’è vento, ma nella norma, e non piove. I taxi circolano. Le previsioni dicono che Sandy si sta avvicinando da sud, che in sé non è forte come Irene dell’anno scorso ma che si dovrebbe collegare ad un fronte freddo proveniente da nord e causare possibili inondazioni. Quindi sindaco e protezione civile si sono attivati per non essere poi accusati di aver sottovalutato la situazione, come per Irene, come da noi, a Genova. C’è notizia di singoli cittadini che si rifiutano di evacuare i loro alloggi a piano alto in condomini apparentemente solidi. Leggi il resto dell’articolo