Di nuovo alle reti!

Dopo un periodo di assidua controinformazione ed una settimana di mobilitazione estesa in più punti della Valle, riprende in forze l’assedio al cantiere.

 La continua pressione dei valsusini sul cantiere illegale di Chiomonte scatena la reazione delle Forze dell’Ordine che ricorrono a idranti ed ai gas Cs (vietati dalle convenzioni europee) in quantità. Diverse centinaia di persone hanno popolato i boschi della Val Clarea dove massima è stata la devastazione portata dalle ruspe dei famigerati Martina e Lazzaro, gli unici ‘imprenditori’ locali datisi disponibili a violare la propria terra per i soldi di Virano. Le recinzioni di filo spinato israeliano sono state aggredite in due punti, sul versante Clarea e presso l’area archeologica, da decine di cesoie che hanno tagliato a scopo dimostrativo lunghi tratti (almeno 25 metri di reticolato all’altezza della baita, secondo testimonianze dirette) mentre altri dimostranti cercavano di aprire varchi tra i jersey di cemento. Diversi feriti e intossicati tra i valsusini mentre la Questura rende noto che è stato ferito lievemente il capo della Digos Petronzi, quello che era stato ripreso mentre assisteva senza intervenire al linciaggio di un fermato il 3 Luglio 2011, e oggetto di un esposto, corredato da filmati e fotografie, giacente da tempo senza esito presso la Procura torinese contro gli agenti di PS e Carabinieri dei corpi speciali Cacciatori protagonisti delle violenze. L’anno scorso aveva dichiarato con il sarcasmo dei forti: ‘L’unico modo per non farsi del male alle manifestazioni è non andarci’, oggi ha trasgredito alla sua stessa saggezza.

Alle 23,30, il confronto continua estendendosi ulteriormente tanto da indurre la polizia a chiudere l’autostrada. Intorno a mezzanotte, gli agenti schierati presso la centrale elettrica hanno sparato candelotti di gas direttamente su tutti quelli che vedevano muoversi vicino al campeggio. Sfiorato un reporter del TG Maddalena che stava riprendendo. Al termine del confronto, la Questura denuncia 11 feriti, un bilancio molto dubbio visto che non ci sono stati contatti diretti ma, come hanno insegnato i recenti processi, ai poliziotti basta uno strattone o una spinta sullo scudo per farsi male e denunciare atroci lesioni. Scatenatissimi Esposito, ‘Onorevole’ con mandato agli sgoccioli, e il giornalista-provocatore Numa che dai microfoni di Rai News recita i suoi soliti mantra sulla ‘violenza fine a se stessa’ secondo le più classiche tecniche di disinformazione per chi vuole restare disinformato. (F.S.22.7.2012)

Annunci

Info mavericknews
Organizzatore di eventi, laurea e master all'Università del Texas in Studi Americani, giornalista pubblicista dal 2009. Direttore della rivista American West, si dedica poi alle tematiche ambientali e alla cronaca delle lotte sociali. I suoi articoli sono stati pubblicati su Tg Maddalena, Tg Vallesusa, Valsusa Notizie, Prendocasa, Carmilla Online, Contropiano. Ha co-prodotto l'inchiesta filmata La Baita- Presidio No Tav in Val Clarea. Per Lu:Ce edizioni, ha pubblicato Resa dei Conti alla Maddalena. 2010-2011. Diario di due anni di lotta contro l'Alta Velocità in Valle di Susa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...