Pianezza. Scosse di assestamento per i 5 Stelle

Le difficoltà di fare politica per i nuovi arrivati alla politica. Tra polemiche personali e attacchi anonimi diffamatori. Sospetti sul PD locale.

 Non è certo facile inserirsi di punto in bianco nell’agone politico specie quando questo è avvelenato dai rancori dei perdenti alle ultime elezioni comunali. E’ il duro compito che è toccato al portavoce Mario Perino, eletto consigliere con l’8% abbondante dei voti e doverosamente, come tutti i rappresentanti del M5S in Italia, all’opposizione. Egli stesso esordiente in politica, ha fondato il Movimento in città ed ha riunito intorno a sé un comitato elettorale così eterogeneo e spontaneo da reggere solo per la scadenza ammnistrativa. Al suo interno, una stragrande maggioranza di giovani con la volontà di partecipare ma senza la minima esperienza di dibattito politico e dalla provenienza più ampia: da destra, da sinistra, dal mondo virtuale dell’informatica o anche dal nulla. Malgrado il risultato più che soddisfacente, che ha contribuito a mandare a casa la Giunta PD di Gagliardi riciclata con pudore in finta lista civica, le difficoltà si sono manifestate subito sui problemi non banali dell’organizzazione interna e del modo di fare opposizione. Non si sono fatti aspettare gli aspri attacchi di un livoroso PD che incolpa il Movimento della sconfitta (come aveva fatto la Bresso al livello regionale) mentre trova comoda  sponda nell’altra lista di opposizione, ed accusa Perino di flirtare con la maggioranza. Accuse respinte dall’interessato che trova difficoltà a muoversi autonomamente nella selva dei problemi locali e delle delibere per scarsa esperienza ma cerca di attenersi ai principi ispiratori.  Ora saltano fuori su facebook attacchi anonimi (un fantomatico Osservatore Pianezzese che non si disvela, che appare e scompare) e personali da alcuni delusi. Il più accorato negli attacchi personali attuali è di famiglia PD; si era offerto alla lista 5Stelle alle elezioni ed era stato accettato con leggerezza non per suoi meriti ma per completare la lista. I suoi argomenti e quelli, a supporto, del papà sembrano tanto pretestuosi quanto di livello discutibile. Il resto del dibattito su Fb, per chi volesse dilettarsi, è tra l’infantile e l’autocoscienza e denota i limiti di un elettorato periferico che deve ancora  maturare un vero dibattito politico.

Ora Perino, con le spalle al muro per il tono delle accuse, preannuncia querele per diffamazione ed allo stesso tempo lavora per organizzare un ufficio politico per affrontare le scadenze legate all’attualità del territorio, prima in ordine di tempo la manifestazione del 25 Febbraio contro la militarizzazione della Val Susa, in perfetta sintonia con il M5S piemontese. Nega di flirtare con la maggioranza, riconosce di dover fare esperienza ed accusa il PD di manovrare gli attacchi personali strumentalizzando i delusi e gli sprovveduti: ‘Posso rispondere a tutti quelli che mi interpellano direttamente, non agli anonimi. Sono disponibile ad incontrare e a discutere con chiunque di politica, non di problemi personali. Abbiamo tutti dei limiti, siamo nuovi alla politica ma proprio questo fa la nostra forza. La gente capisce che non siamo come gli altri e che con un seggio di opposizione non si può far altro che ribadire i nostri principi sempre ponendomi dal punto di vista dei cittadini e dei movimenti’.   Cittadini e elettori che però ancora non hanno visto i 5S pianezzesi prendere chiare posizioni autonome e restano in speranzosa attesa che le scosse di assestamento si plachino (F.S. 19.2.2012).

Annunci

Info mavericknews
Organizzatore di eventi, laurea e master all'Università del Texas in Studi Americani, giornalista pubblicista dal 2009. Direttore della rivista American West, si dedica poi alle tematiche ambientali e alla cronaca delle lotte sociali. I suoi articoli sono stati pubblicati su Tg Maddalena, Tg Vallesusa, Valsusa Notizie, Prendocasa, Carmilla Online, Contropiano. Ha co-prodotto l'inchiesta filmata La Baita- Presidio No Tav in Val Clarea. Per Lu:Ce edizioni, ha pubblicato Resa dei Conti alla Maddalena. 2010-2011. Diario di due anni di lotta contro l'Alta Velocità in Valle di Susa.

4 Responses to Pianezza. Scosse di assestamento per i 5 Stelle

  1. Francesco says:

    E la stessa cosa sta succedendo a Rosta. Il PD si mette di traverso per far vincere la lista in carica. Unica lista che garantisce un si secco al TAV

  2. Antonello says:

    Forza Mario! Gli elettori del M5S di Pianezza sono con te!

  3. Yuri says:

    1)cosa vuol dire di famiglia PD? che mio padre è stato iscritto al pd? ed è rilevante?non è più rilevante che io non ho mai avuto a che fare col pd al di fuori dlle mura domestiche e che sono uno dei loro più accaniti oppositori su facebook?
    2)Vorrei capire qual’è il dibattito politico tuo e di mario e laezza i costi dell’illuminazione di pianezza?
    3)”Posso rispondere a tutti quelli che mi interpellano direttamente, non agli anonimi. Sono disponibile ad incontrare e a discutere con chiunque di politica, non di problemi personali. Abbiamo tutti dei limiti, siamo nuovi alla politica ma proprio questo fa la nostra forza. La gente capisce che non siamo come gli altri e che con un seggio di opposizione non si può far altro che ribadire i nostri principi sempre ponendomi dal punto di vista dei cittadini e dei movimenti” io sono cittadino e voglio un confronto

  4. Daniela Bertaglia says:

    …io resto dell’idea che invece di scrivere un mare di BUGIE e invece di ARRAMPICARSI SUI VETRI in questo modo , fosse più semplice e TRASPARENTE rispondere alle domande che sono state poste ….certo , se uno non ha nulla da rimproverarsi può rispondere con trasparenza e sincerità ad ogni tipo di domanda , anzichè bannare anonimi e NON , a destra e a manca…….
    ……..complimenti ai PD locali , perchè riescono a manovrarmi e strumentalizzarmi senza alcun contatto !!!!! davvero complimenti……per la telepatia……..
    Per chiudere , ho anch’io una bozza della lettera incriminata , la pubblico ? così vediamo tutti insieme se i problemi di noi 4 sprovveduti erano legati al PD oppure ad altri molteplici motivi strettamente legati ai comportamenti del consigliere con noi “disillusi” , PIU’ di 4 oltretutto .
    …………………………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...