Le ciabatte di Caselli

La retorica della legalità incontra la propaganda della cricca pro Tav in un’ampia enfatica intervista.

Siamo d’accordo con il Procuratore quando dichiara roboante ‘La legalità non può diventare un paio di ciabatte da indossare quando fa comodo!’ (Luna Nuova, 17.2.2012). Certo, non dovrebbe. L’impressione però, giudicando dal suo recente operato, è che di paia di ciabatte di ricambio lui ne debba avere diverse nell’ armadio. Le obiezioni di Livio Pepino sull’obiettività del procedimento che ha portato lo scorso Gennaio all’arresto di 26 No Tav le abbiamo lette tutti e saldano il conto sul piano giuridico. A quelle, il Caselli, proprio come i suoi mandanti politici della lobby Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Pianezza. Scosse di assestamento per i 5 Stelle

Le difficoltà di fare politica per i nuovi arrivati alla politica. Tra polemiche personali e attacchi anonimi diffamatori. Sospetti sul PD locale.

 Non è certo facile inserirsi di punto in bianco nell’agone politico specie quando questo è avvelenato dai rancori dei perdenti alle ultime elezioni comunali. E’ il duro compito che è toccato al portavoce Mario Perino, eletto consigliere con l’8% abbondante dei voti e doverosamente, come tutti i rappresentanti del M5S in Italia, all’opposizione. Egli stesso esordiente in politica, ha fondato il Movimento in città ed ha riunito intorno a sé un comitato elettorale così eterogeneo e spontaneo da reggere solo per la scadenza ammnistrativa. Al suo interno, una stragrande maggioranza di giovani con la volontà di partecipare ma senza la minima esperienza di dibattito politico e dalla provenienza più ampia: da destra, da sinistra, dal mondo virtuale dell’informatica o anche dal nulla. Leggi il resto dell’articolo