E’ occupazione militare. E hanno già fatto un morto

30.6.2011

Non è un cantiere, è un fortino. Altro che le barricate del presidio indicate da Esposito come evidenze di strutture militari. Chi guarda come hanno ridotto la Maddalena in pochi giorni non crede ai propri occhi: sembra una Guantanamo. Barriere in plexiglas antitaglio rette da pali infissi nel cemento, reticolati di filo spinato, reti metalliche. E stringe il cuore vedere i sentieri stuprati dalle ruspe che spianano la via sradicando la vegetazione. Hanno recintato aree che non sono comprese nel progetto di cantiere, anche private; la polizia ha occupato il Museo Archeologico e ne ha fatto una caserma mentre tutta l’area pullula di truppa armata. Durante lo sgombero le cosiddette forze dell’ordine, forse insoddisfatte delle poche botte elargite, hanno spaccato quel che potevano, hanno tagliato tutte le tende che hanno trovato, ci hanno urinato e defecato dentro.

Chi arriva a Chiomonte trova il paesino pattugliato, il Municipio presidiato da drappelli armati. Chi lavora nelle vigne non può recarvisi perché viene richiesto di esibire un pass rilasciato dalla Prefettura, la quale naturalmente dice di non saperne niente. Quindi non si passa.

Tutta la Valle ed il torinese tutto sono percorsi da mezzi blindati che scorrazzano in ogni dove. Ed hanno fatto già un morto, ignorato dai media: Anna Reccia, una pensionata di Venaria, 65 anni, è stata travolta da un cellulare che faceva un’inversione di marcia contro ogni regola stradale in corso Garibaldi. Non è un incidente qualunque; se non ci fosse l’occupazione militare la Signora Reccia sarebbe ancora viva. Perché la soldataglia fa quello che le pare: a Nichelino, dei Carabinieri, in forza al contingente per la Val Susa, disturbati dal chiasso dei musicisti di una punk band che si era appena esibita in città, trova normale intossicarli con il gas lacrimogeno nella camera di hotel e minacciarli con i manganelli.

Questo è quel che succede quando si invocano ‘i militari’ e la responsabilità di tutto questo va ai Partiti che hanno voluto questa situazione, in primo luogo il PD.(F.S.)

Annunci

Info mavericknews
Organizzatore di eventi, laurea e master all'Università del Texas in Studi Americani, giornalista pubblicista dal 2009. Direttore della rivista American West, si dedica poi alle tematiche ambientali e alla cronaca delle lotte sociali. I suoi articoli sono stati pubblicati su Tg Maddalena, Tg Vallesusa, Valsusa Notizie, Prendocasa, Carmilla Online, Contropiano. Ha co-prodotto l'inchiesta filmata La Baita- Presidio No Tav in Val Clarea. Per Lu:Ce edizioni, ha pubblicato Resa dei Conti alla Maddalena. 2010-2011. Diario di due anni di lotta contro l'Alta Velocità in Valle di Susa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...