Offensiva de La Stampa contro i No Tav: disinformazione più che bugie. Si va verso l’occupazione militare.

E’ un articolo quello di Domenica 22 che risponde indirettamente e a suo modo alla manifestazione di sabato 21 ed alla mobilitazione crescente in Valle di Susa. Oggetto, presunte ‘Spaccature’ nel fronte No Tav in merito al blocco della Valle per il Giro d’Italia. L’obiettivo sembra essere quello di creare tensioni e divisione nel Movimento No Tav: si denunciano contrasti dove non ci sono facendo pronunciare nientemeno che Antonio Ferrentino, un estraneo ormai da anni al movimento con peso di opinioni uguale a zero se non in Prefettura, ed un avvocatessa difensore di Perino a titolo puramente personale e senza ruolo alcuno nel movimento. Entrambi si dicono contrari.a fermare il Giro… In più nell’articolo si estrapola una frase di Luigi Casel, coordinatore delle liste civiche, probabilmente fuori contesto, per fargli esprimere contrarietà. Volendo verificare, ecco subito la smentita di Casel su circuito condiviso: ‘…Abbiamo la convenienza a far sì che la tappa si svolga regolarmente…Nel caso invece di una situazione di attacco e di militarizzazione invece le cose cambiano perché è evidente che il Giro passa in secondo piano e la nostra reazione non può attendere i tempi dello sport.’ Cioè esattamente la posizione ufficiale del movimento espressa da Perino in Conferenza stampa ed in piazza. Non ci sono ‘spaccature’ in questo momento tra i No Tav. Al contrario, sembra proprio un fronte ben compatto. Come purtroppo sembra essere anche il fronte avversario che si compatta intorno al PD di Fassino, mai come oggi in Torino e provincia espressione politica delle lobbies industriali e dei poteri forti che vogliono mettere le mani sui soldi europei e pubblici. Si è andati troppo in là: la Torino-Lione non è più un argomento da affrontare secondo logica (ne uscirebbe a pezzi), è ormai solo una bandiera per cui combattere in una situazione che si è radicalizzata, incattivita sui due fronti. Quando le condizioni sono queste si va in guerra. (F.S. 23.5.2011)

Annunci

Info mavericknews
Organizzatore di eventi, laurea e master all'Università del Texas in Studi Americani, giornalista pubblicista dal 2009. Direttore della rivista American West, si dedica poi alle tematiche ambientali e alla cronaca delle lotte sociali. I suoi articoli sono stati pubblicati su Tg Maddalena, Tg Vallesusa, Valsusa Notizie, Prendocasa, Carmilla Online, Contropiano. Ha co-prodotto l'inchiesta filmata La Baita- Presidio No Tav in Val Clarea. Per Lu:Ce edizioni, ha pubblicato Resa dei Conti alla Maddalena. 2010-2011. Diario di due anni di lotta contro l'Alta Velocità in Valle di Susa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...