Ma non si vergognano?

Chi? Ma il PD naturalmente, che si fa ‘bacchettare’ (La Stampa) o ‘strigliare’ (Repubblica) dalla Confindustria perché una volta di più ‘dimostrino’ di volere il Tav. Convocati dagli industriali Morgando e Fassino (già Sindaco d’ufficio?) contriti ‘prendono tempo’, ‘promettono’ come bambini discoli ‘di far ragionare’ sindaci e amministratori ribelli. Ma vi rendete conto? Quello che era il partito dei lavoratori, di Berlinguer, ora si schermisce come un cane rimproverato dal padrone, con la coda tra le gambe: ‘Faremo di tutto’ assicurano. Per esempio? Un’altra bella ‘campagna di informazione’ (ma non avevano appena speso soldi pubblici per una lettera a tutti i valsusini e per uno spot – subito dileggiato- da mandare in onda in tv  e nei cinema? – in bassa Valle ce n’è solo uno!)  che si concluda (idea!!) con una ‘grande assemblea pubblica’. Ma ci credono veramente di poter fare una ‘grande’ assemblea senza truppe  cammellate e senza macchine anti-assedio? In seconda battuta, la minaccia più temibile ai dissidenti (dai soliti pasdaran Merlo ed Esposito) di cacciarli dal Partito ( paura!). Ad infierire sui poveretti, il giorno seguente arrivano altre dichiarazioni di Moretti (Trenitalia) in favore del nodo di Milano e il Chiamparino digrigna i denti: ‘C’è una lobby milanese…’, ‘Ci dicano se…’. Prima o poi qualcuno glielo dirà (come già disse Bonsignore) che non conviene a nessuno il Tav in valle di Susa. E per loro sarà la fine. 

E intanto cala come una scure la sentenza del Tribunale di Torino che condanna i vertici Sitaf e LTF per gli appalti truccati per il primo tentativo di tunnel geognostico a Venaus. Coinvolto nel procedimento era anche la buonanima Ugo Martinat, ex capo-squadrista del MSI negli anni 60-70, all’epoca dei fatti viceministro alle Infrastrutture. Con la sentenza odierna viene sempre più dimostrata quindi la stretta connessione Grandi Opere – Appalti Truccati – Mafia. Chi sta in silenzio o pretende di spacciare l’opera come necessaria all’internazionalizzazione del Piemonte – dichiara Davide Bono, consigliere regionale 5 Stelle – è connivente. TAV=MAFIA, è scritto sul Musinè e la sentenza lo conferma. Ovviamente per centro-sinistra e centro-destra non esiste la mafia perchè è difficile guardarsi allo specchio. (F.S. 10.2.2011)

Annunci

Info mavericknews
Organizzatore di eventi, laurea e master all'Università del Texas in Studi Americani, giornalista pubblicista dal 2009. Direttore della rivista American West, si dedica poi alle tematiche ambientali e alla cronaca delle lotte sociali. I suoi articoli sono stati pubblicati su Tg Maddalena, Tg Vallesusa, Valsusa Notizie, Prendocasa, Carmilla Online, Contropiano. Ha co-prodotto l'inchiesta filmata La Baita- Presidio No Tav in Val Clarea. Per Lu:Ce edizioni, ha pubblicato Resa dei Conti alla Maddalena. 2010-2011. Diario di due anni di lotta contro l'Alta Velocità in Valle di Susa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...